Turchia on the road: da Izmir ad Antalya, costa egea e mediterranea

Nota prima della lettura. Questo post è molto lungo, ok? Le foto presenti sono state tristemente trafugate dal World Wide Web perché sono in attesa di entrare in possesso di quelle scattate nel corso del viaggio sono state scattate con un telefono, vista l’impossibilità di utilizzare una normale macchina fotografica (vedi sotto per le spiegazioni). Se cliccate sui link potrete comunque vedere delle foto dei luoghi visitati e le relative mappe. Per qualsiasi informazione sull’itinerario da me percorso e sui costi di viaggio non esitate a contattarmi!

 

“Erano settimane che aspettavo queste vacanze, sono stressata! Ecco perché!”

Ferma ed immobile, con una magno serrata in un pugno minacciosamente nascosto e l’altra stretta intorno ad una penna, trattenevo lacrime di rabbia mentre l’impiegata dell’ufficio Lost&Found telefonava instancabile ed affabile maneggiando il mio passaporto tra le grinfie laccate.

“Questi italiani che si emozionano facilmente” dice ridendo alla collega mentre fa per porgermi un fazzoletto, che io accetto con un grugno non appena finisco di compilare il modulo di ordinanza.

Guarda che anche se l’hai detto in turco si capisce perfettamente, cretina.

“Il suo bagaglio è andato perso, forse è a Londra, forse è qui ad Istanbul, chissà, se mi dà l’indirizzo del suo albergo glielo spediamo non appena lo ritroviamo.”

“Senta, sto per partire per un road trip, il mio bagaglio non farà in tempo a raggiungermi che io sarò già altrove. Vi chiamo io, eh. Vado che ho un altro aereo da prendere”.

Continua a leggere