Truffe case a Londra: un chiaro e frequente esempio di SCAM

Un paio di settimane fa mi sono messa d’impegno alla ricerca di un nido atto ad accogliere me e il mio ragazzo. Ora, lungi da me ammorbarvi sui prezzi proibitivi degli studio flat/1 bedroom flat a Londra, che siano essi in zona 1-2-3-4-5-6-7-8-9 (e pure Brighton non scherza), quello di cui desidero parlarvi oggi è di una, uhm, esperienza, chiamiamola così, che mi è capitata non molti giorni fa.
Per semplificarmi la ricerca del famigerato studio flat a Londra ho attivato gli alerts su SpareRoom, il servizio web più utilizzato in UK per la ricerca di stanze e case in affitto, sia per studenti sia per lavoratori. Gli alerts sono basati su indicazioni da me impostate al momento della loro attivazione, quindi specificando zona, budget, tipologia di casa, etc.: in questo modo avrò sì la casella di posta un po’ bombardata di ads, ma almeno saranno solo quelli potenzialmente di mio interesse.

Insomma, un bel giorno mi imbatto in un bell’annuncio che fa più o meno così: 1 bedroom flat a 10 minuti da Mile End station (in realtà guardando la mappa si scopriva che era Bromley-By-Bow, due fermate ad est più in là), 900 al mese comprensivi di bollette e council tax, palazzina dignitosa e, soprattutto, bellissime foto della casa (vedi sopra), assolutamente credibili.

Per rispondere all’annuncio ho dovuto acquistare l’opzione Early Bird, sotto la quale finiscono di solito gli annunci migliori (almeno, da quello che ho potuto vedere) al prezzo di 19.99 sterline al mese. “Tanto questo mese devo cercare, e spendiamoli ‘sti soldi”, mi sono detta.

Continua a leggere