British Food: ricetta classica della celebre Carrot Cake

carrot cake

Solo fino a poco tempo fa l’idea di preparare una torta di carote mi inorridiva alquanto, forse memore di un’infanzia trascorsa ad ingurgitare con l’imbuto ettolitri di succo di carota che “fa tanto bene alla vista e all’abbronzatura”, per non parlare delle Camille, eternamente presenti nella tasca inferiore del mio zainetto per la scuola (alternate agli infidi plumcake allo yoghurt, cara mamma mai ‘na gioia). Fatto sta che, in effetti, nonostante le molteplici ore trascorse al computer non ho ancora bisogno degli occhiali, e l’abbronzatura si è sempre attivata molto decorosamente, quando possibile. Ma credo che tutto questo sia merito dei geni, non delle carote. No clue.

Ironia della sorte, sbarco in UK e che ti trovo sugli scaffali dei supermercati? Stock titanici di Carrot Cake, che ai tempi ancora ignoravo costituisse un pilastro dell’alimentazione British.

Se i commenti entusiastici di amici expats sulla presunta bontà di questa pietanza mi lasciavano alquanto indifferente, col tempo la mia riluttanza ha lasciato spazio alla curiosità, ed ecco che da un giorno all’altro mi sono ritrovata ad indossare le improbabili vesti di ammiratrice della Carrot Cake.

Visto che nelle ultime settimane sono diventata una risparmiatrice modello (dopo aver dilapidato tutto in viaggi, ristoranti e Asos), onde evitare tentazioni esterne la sera cucino alla grande, che manco aspettassi i Proci a cena. Domenica, in preda a deliri di onnipotenza, dopo aver preparato lo tzatziki, infornato il polpettone alla ligure e spadellato il pollo al mango e lime (che è buonissimo!), mi sono ricordata delle deliziose carotine al cioccolato bianco prese da Sainsbury’s (£ 1.50) e, decisa ad utilizzarle al più presto, mi sono lanciata nella preparazione della mirabolante Carrot Cake.

E’ facile, veloce, e il risultato 99/100 super!

Ho letto un po’ di ricette in giro, memorizzato gli ingredienti e via: è venuta molto, molto bene, ma attenzione, è anche molto, molto calorica! (niente miracoli per la vista e la pelle, sorry).

Tempo di preparazione: 15 minuti + 30 minuti per la cottura

Ingredienti:

3 carote di medie dimensioni
3 uova
100 gr. di noci pecan
150 gr. di burro per la torta più una noce per imburrare la tortiera
150 gr. zucchero di canna
200 gr. farina (meglio se auto-lievitante)
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino scarso di noci tritate
la buccia grattugiata di un’arancia
una manciata abbondante di uva sultanina
un pizzico di sale

Per la copertura e il ripieno:

150 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
300 gr. di zucchero a velo (alcuni ne mettono anche 450, ma 300 dovrebbero bastare)
100 gr. di burro sciolto
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
decorazione a scelta (noci, mini carote di cioccolato, etc.)

oppure, se volete risparmiarvi un po’ di zuccheri e qualche caloria:

150 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
50 gr. zucchero di canna
buccia grattugiata di un limone

 

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 180 gradi e imburrate la teglia (diametro 18cm). La Carrot Cake, dopo la cottura, va tagliata in due parti in senso orizzontale, per cui potete scegliere se dividere l’impasto in due teglie per facilitarvi il lavoro oppure infornare tutto subito.

Grattugiate finemente le 3 carote (non alla julienne!). In una ciotola capiente mescolate le uova, il burro e lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungere mano a mano la farina setacciata, il bicarbonato, la cannella, la buccia d’arancia, il trito di noci, l’uva sultanina, il pizzico di sale e le carote grattugiate, ovviamente, poi mescolare il tutto con delicatezza per amalgamare bene gli ingredienti. Fatto questo, il composto è pronto per essere infornato a 180 gradi per 30 minuti (controllare il grado di cottura con lo stuzzicadenti).

Mentre la torta si raffredda, preparate velocemente la copertura: mescolate il formaggio spalmabile, lo zucchero a velo, il burro e l’estratto di vaniglia fino ad ottenere un bel composto morbido e cremoso.

Tagliate la torta a metà, spalmate la crema di formaggio e zucchero, unite le due parti e procedete con la copertura della torta. Potete sbizzarrirvi con noci, mini carote da cioccolato e tutto il ben di dio che solitamente dovreste trovare senza problemi dai vari Sainsbury’s, Tesco, etc.

Se provate a farla o l’avete già preparata, aspetto notizie e foto!

 

[Banalmente] a Londra è anche su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s