Studiare l’inglese a Londra e in UK: vacanze studio estive in Inghilterra, why not?

Correva l’anno 2003. Minorenne con il tarlo dei viaggi e dei libri, avevo poche certezze nella vita, se non quella di imparare quante più lingue possibili per permettermi di girare il mondo una volta entrata di dirittto nell’Olimpo degli adulti.

Che la parola “viaggiare” in seguito sarebbe stata inscritta all’interno di alcuni limitati periodi di tempo chiamati “ferie”, lo sapevo, ma ai tempi no, ancora non ci pensavo (e la sola idea mi inorridiva alquanto).

Insomma, per farla breve: al fine di sventarmi almeno metà dei canonici ed obbligati tre mesi di permanenza in Sardegna che mi toccavano ogni anno (ingrata che non ero altro) in compagnia dei miei genitori, me ne esco fuori con un “voglio andare all’estero e studiare BENE l’inglese”.

Facevo il linguistico, ai tempi, e l’albionica lingua era una delle poche materie in cui potessi vantare voti più che ottimi. Ma, si sa, studiare l’inglese a Londra è ben altra cosa che farlo in Italia. Da sognatrice che ero, la mia idea era quella di imbarcarmi sul primo aereo per Londra, zaino in spalla, e girovagare qua e là parlando con sconosciuti e lavorando presso non meglio precisati ostelli. I miei genitori ovviamente erano di tutt’altro parere, alché arrivammo ad un compromesso: una vacanza studio in Inghilterra.

La scelta ricadde quasi immediatamente su EF (Education First), che ai tempi era già una delle realtà più conosciute ed importanti per quanto concerne l’organizzazione di soggiorni studio all’estero per giovani e adulti. Oggi, oltre a continuare a portare frotte di studenti in giro per il mondo, offrono una miriade di opportunità in più a coloro che desiderano sperimentare l’ebbrezza di esperienze internazionali di studio e di lavoro, dagli Stati Uniti al Giappone.

I corsi di inglese a Londra offerti da EF sono ancora oggi tra le opzioni più gettonate da giovani e giovanissimi italiani: i pacchetti si rivolgono un po’ a tutte le fasce di età, dalla scuola primaria e secondaria fino a raggiungere diplomati e universitari. Per quanto pensiate che il vostro inglese sia buono, non ponetevi limiti e continuate a migliorarvi: quando avrete modo di muovervi e di interagire con le persone del posto, a Londra come a Manchester o a Leeds, capirete cosa intendo.

Tornando alla mia esperienza, dopo qualche tentennamento iniziale tra Brighton e Londra (la presenza del mare attira sempre, sapete com’è) alla fine optai per una vacanza studio con EF in quel di Londra. E così partii, per 3 settimane, ospite di una famiglia residente nel sud-ovest della città.

Ricordo perfettamente quei giorni: la mia insegnante e tutor, giovane e simpatica (e stra-paziente, senza dubbio), sempre pronta ad aiutarci; la famiglia ospitante, capeggiata da una ragazza di 25 anni con 3 figli (argh!), biondissimi e bellissimi, che rideva come una pazza quando le mostravo le scemenze – soprattutto boa e calze colorate – che portavo da Camden Town, mi guardava e ripeteva “you’re crazy”, con la luce di una che sa di essere giovane ma non può più esserlo, e la sera prima che partissi era triste e mi ha regalato una collana molto bella; il gruppo di ragazzi e ragazze, miei coetanei, con i quali ho condiviso quasi un mese di lezioni di inglese, la mattina, e gite, il pomeriggio; una di loro, in particolare, quindicenne veneta, che parlava solo con me e il resto del suo tempo lo trascorreva lontano dal gruppo (con permesso scritto dei genitori), ché aveva conosciuto un tipo inglese più grande di lei, e, insomma, tutto il resto non la interessava.

Me le ricordo benissimo, quelle tre settimane. Lunghissime, o cortissime, non lo so: ricordo però che sono tornata a scuola sfoggiando un vocabolario inglese assai più ampio e forbito, abbastanza per darmi un tono durante le lezioni (anche fuori, lo ammetto).

EF offre numerose destinazioni in giro per il Regno Unito, una più bella dell’altra: se riuscite a resistere al richiamo del mare (e come fare, dico io… ma attenzione, l’Atlantico è molto freddo anche in estate!) vi toccherà capitolare al cospetto di Londra, farvi travolgere, e innamorarvene. Una cosa tira l’altra, dicono.

Chissà che la vacanza studio non sia galeotta per altre avventure…

 

[Banalmente] a Londra è anche su FacebookTwitterInstagram e Pinterest!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s