Intro: dell’Università in Uk [e delle mie geniali trovate]

Quasi un mese senza scrivere sul blog…

Potrei dire che il lavoro porta via molto tempo, il che è vero, purtroppo di mio sono una che ha la bruttissima abitudine di non dire mai di “No” a qualsiasi cosa mi appaia stimolante, vuoi per hobby vuoi per lavoro, fatto sta che ho sempre le mani in pasta e la necessità di stilare una lista di “cose importanti” da fare mi porta sempre a dover escludere questo blog, nonostante sia un progetto a cui tenga particolarmente.

Tra le tante idee “geniali” che hanno fatto capolino dentro la mia testa – ed è anche uno dei motivi principali per cui ho deciso di venire qui a Londra – c’è stata quella di iscrivermi all’università qui, proprio qui, ad un corso di laurea triennale in Journalism and Media presso Birkbeck – University of London, .

Nota: sono sempre stata contraria all’idea di studiare Giornalismo e materie ad esso correlate all’università, e il fatto che sul mio Curriculum figurino tante esperienze professionali nel settore spiega alla perfezione il mio punto di vista sulla questione.

In realtà, la mia idea originaria era di quella di lanciarmi in uno spericolatissimo passaggio di crediti formativi da Scienze Internazionali e Diplomatiche  al corso Global Politics and International Relations. Poi, a seguito di alcuni colloqui con professori inglesi, mi si è aperta dinanzi agli occhi la triste verità: una simile mossa, data la diversità dal sistema inglese con quello italiano, mi avrebbe fortemente penalizzata. Quindi, che si fa? “In Italia mi laureo un’altra volta, mo’ mi butto sull’università di Londra, ché fa figo sul Curriculum“.

La mia scelta è ricaduta quasi per caso sulla Birkbeck, istituto facente parte dell’Università di Londra [motivo di prestigio in più] e specializzata nell’offerta corsi serali a studenti-lavoratori, e non solo. Lo scorso agosto ho visitato la struttura, mi sono innamorata dei corsi, della libreria, della location, delle tantissime iniziative in programma e della reputazione [figura nella lista delle prime 150 al mondo; ok, non è Oxford, l’importante è che l’insegnamento sia buono e l’ambiente stimolante, al di là della classifica!]; in più dovendo tenere conto del fatto che sono venuta qui principalmente per lavorare, non ho potuto non apprezzare gli orari di svolgimento delle lezioni, solitamente dalle 18 alle 21.

Il tempo stringe, per oggi dalla piovosa Londra è tutto. Venerdì parlerò ancora di università, l’argomento val la pena di essere affrontato nei dettagli!

 

[Banalmente] a Londra è anche su FacebookTwitterInstagram e Pinterest!

Advertisements

5 thoughts on “Intro: dell’Università in Uk [e delle mie geniali trovate]

  1. Sarei curiosa di sapere se a 28 anni sia il caso di prendermi una seconda laurea lì.
    Qui faccio la copywriter, e vorrei continuare a lavorare nel settore pubblicitario, ma prima devo superare la mia conoscenza non professionale della lingua. Dici che sarebbe una buona scelta?
    [Questo blog è grandioso. Grazie.]

    • Ciao, grazie! Dunque, stai chiedendo informazioni a una che, a 28 anni, si è iscritta nuovamente all’università :)! Parere onesto? Studiare qui è molto bello e stimolante, io sono iscritta al corso Journalism & Media (Birkbeck) ma onestamente non credo sarò mai in grado di andare a lavorare per un giornale inglese. Forse sono pessimista e non ho ancora fatto abbastanza pratica, tra qualche anno può farsi che avrò superato l’ostacolo “e mo’ come lo scrivo un articolo di giornale che sembri effettivamente scritto da un native speaker?” Quindi la mia risposta sarebbe: sì, ne vale la pena, ma è anche una bella sfida. Inoltre, tieni conto del fatto che trovare un buon lavoro a Londra (quindi, nel tuo caso, nel settore pubblicitario) è abbastanza faticoso, soprattutto negli ultimi anni.

  2. ciao, io vorei chiederti quanto poi effettivamente aiuti a trovare un lavoro migliore conseguire una laurea in uk (considerando che qua i labori meglio pagati sono quelli qualificati ). A breve iniziero la business school per lavorare nelle risorse umane percio ho paura di perdere due anni per nulla 😦 hai qualche info in merito ? Qualche testimonial ? Grazie 🙂

    • Ciao Elisa! Difficile rispondere a questa domanda, se però ti può consolare conosco molti italiani che dopo aver studiato o lavorato in diversi settori qui in UK hanno trovato lavoro in Italia senza alcuna difficoltà. Credo che tu stia facendo un buon investimento, non ti preoccupare! (Chissà, magari poi ti trovi bene in UK e decidi di non rientrare in Italia 😉

      • ciao Sam,
        grazie della risposta. Io mi riferivo al trovare un lavoro in Uk. Sembra quasi che per ottenere un internship o un graduate scheme bisogna parlare 5 lingue o venire da chissa dove. Ho l-impressione che per un italiano pur studiando in Uk sia molto piu difficile che per altre nazionalita. Tu che ne pensi ? scusa la scrittura pessima

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s